A carte scoperte

Quando mi sono ammalato da bambino ho cercato di tenere tutto nascosto, quasi che la malattia fosse una colpa e quindi qualcosa di cui vergognarsi. In realtà mi sentivo diverso in un momento della crescita di una persona, l’adolescenza, in cui si sente il bisogno di appartenere ad un gruppo, di uniformarsi agli altri. Parlarne ed aprirmi con chi non … Continua a leggere