California dreamin’

Ovvero come la sanità italiana non abbia niente da invidiare a quella a stelle e strisce Tempo fa su questo blog ha lasciato un commento un certo Enrico, preoccupato per il cancro appena diagnosticatogli. In seguito l’ho contattato e ci siamo scritti diverse volte. Adesso sta bene, è stato operato, il cancro rimosso, si sta riprendendo rapidamente ed è pronto … Continua a leggere

Sangue del mio sangue

Durante i miei periodi di degenza sono stato sottoposto a diverse trasfusioni di sangue. La chemioterapia fa sballare i valori e spesso per porvi rimedio c’è bisogno di plasma o di piastrine. Tutto questo è stato possibile solo grazie all’altruismo di molte persone che ciclicamente vanno a donare una parte di sè. In Italia i donatori sono poco più di … Continua a leggere

Andrea: un dottore, un amico

Andrea è stato il primo medico più giovane di me a curarmi. Doveva capitare prima o poi; è successo appena oltrepassata la trentina. La prima impressione è stata subito positiva, ci siamo dati del tu immediatamente, essendo praticamente coetanei; ma Andrea non mi ha dato solo confidenza, mi ha dato molto di più. Mi ha dato tutto quello che un … Continua a leggere

Storia di Marius

  Marius è un ragazzo di 19 anni. Poco più di un anno fa si scopre ammalato di tumore: osteosarcoma al femore destro; una malattia rara. Marius però è fortunato, a casa sua, in Romania, lo possono curare. La cura è semplice: chemioterapia e amputazione della gamba, quale altra soluzione per sconfiggere una malattia che ti è penetrata nelle ossa? … Continua a leggere

La sanità nascosta, quella buona

Quante volte abbiamo sentito parlare di malasanità? Innumerevoli; è addirittura diventato un vocabolo di uso comune tanto da scriversi così: una parola unica, un neologismo. Di quella buona non si parla quasi mai: non fa notizia; a meno di casi particolarmente importanti. Da oggi creo una nuova categoria su questo blog che chiamerò “Buona salute!”. L’obiettivo che mi prefiggo è … Continua a leggere

Gassateci tutti!

Qualche giorno fa ho letto una notizia che indica il grado di inciviltà del nostro paese. Questo il titolo: “Banche esonerate dall’obbligo di assumere portatori di handicap”. Subito ho pensato di non farmi sviare dal titolo che generalmente risalta solo parte della notizia distorcendo i fatti. In realtà il titolo è assolutamente veritiero. I fatti: l’ABI (l’Associazione Bancaria Italiana) ha … Continua a leggere