Abilità diverse, stessa voglia di vita

Da un po’ di tempo in radio alla mattina mi capita di ascoltare questo spot, genere “pubblicità-progresso”:

“Nel mondo di una persona con disabilità c’è molto più di quello che vedi. Scoprirlo è una grande opportunità anche per te. Abilità diverse, stessa voglia di vita”.

Ecco, io vorrei poter incontrare il genio che l’ha ideato. Ancora una volta cercano di far capire che i disabili sono persone uguali a tutti dicendo che sono diversi. Tempo fa in un dialogo immaginario, avevo già spiegato il mio pensiero. Quello che mi chiedo adesso è: ma non c’è nessuno nel ministero delle Pari Opportunità (quello che ha lanciato questa campagna di sensibilizzazione) che si sia accorto della stupidità di cercare di integrare qualcuno che da molti viene visto come un “diverso” proprio rimarcando la sua presunta diversità??? Non è proprio questo il modo di ghettizzare una categoria di persone? Ad un bambino che lo ascolta che messaggio arriva? Che le persone disabili sono diverse ma in fondo bisogna voler bene anche a loro. Il messaggio che dovrebbe passare dovrebbe essere quello che non ci sono differenze e diversità tra le persone.

Il messaggio è ben espresso dal ministro delle pari opportunità Mara Carfagna sul sito del ministero (faccio finta di credere che queste siano parole sue): “Si tratta di una campagna che esce dai canoni classici della comunicazione sociale, non utilizza un tono pietistico ma racconta con un linguaggio semplice e simbolico una verità di cui a volte ci dimentichiamo: una disabilità può impedire ad una persona di fare qualcosa, non di fare tutto. Ed è proprio questo che ci rende tutti uguali, perché nessuno, disabile o meno, sarà mai dotato di ogni abilità“.

Che è all’incirca quello che avevo detto anche io qui.

Abilità diverse, stessa voglia di vitaultima modifica: 2010-05-20T16:08:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento