Un’osservazione intelligente

Spesso a pranzo mi reco in un bar a pochi passi dall’ufficio. Il barista/cameriere mi ha visto una volta con le stampelle, poi due, tre, quattro e alla fine non ha resistito e così, mentre pagavo, ha intavolato questa piacevole discussione:

Lui: “Allora quand’è che le butti via queste stampelle?”(domanda lecita)

Io: “Veramente mai”

Lui: “Su, dai! Non fare il PESSIMISTA!”

Io:… (cosa gli rispondi a uno che ti dice un’idiozia del genere senza scoppiargli a ridere in faccia?)

Lui:…

Io (faticando a trovare le parole): “Davvero, le dovrò usare sempre” (non credo che mi stesse più ascoltando)

Lui: … (appunto)

Un’osservazione intelligenteultima modifica: 2009-11-25T22:54:00+01:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Un’osservazione intelligente

  1. a volte l’assenza di socialità è così sottovalutata! abbraccio solidale se la cosa ti ha minimamente intristito, ma spero di no.

  2. Caro Marco
    Io continuo a sognare la notte che vengo a prenderti alla stazione e ti vedo scendere dal treno senza stampelle……
    Sarà il mio cuore di mamma …..forse sono sognatrice piuttosto che ottimista, però credo che i sogni si possano avverare!!
    Se questo però non dovessere accadere prima di Natale ti consiglio di addobbarle stile albero, con nastrini e lucette,fa molto tendenza ma soprattutto non ti fa passare inosservato…..
    Baciotto
    Lorenza

  3. Sono sicura che ti abbia divertito. Tutto sommato ci sta anche la sua forzatura d’incoraggiamento, non sapendo……
    Simpatia per simpatia, io avrei alzato dolcemente una stampella e simpaticamente gliela avrei appoggiata sulla capoccia dicendo: “e caro mio, la vita a volte va così, che tu ci creda o no ahahah”.
    Baciottone
    4P

I commenti sono chiusi.