Una gara di solidarietà

solidariet%C3%A0.jpgA tre giorni dalla mia richiesta di aiuto per il mio amico Marius e la sua famiglia voglio fare un primo bilancio.

Per adesso non è saltato fuori niente, di certo in tre giorni non pensavo che si potesse effettivamente concretizzare qualche cosa. Posso però  racconatare delle reazioni che ho osservato intorno a me. Ho contattato direttamente molte persone, tutti gli amici su Facebook e quelli nella rubrica di posta elettronica. Inoltre ho scritto il post che sperò abbia raggiunto anche altre persone. Ho avuto molte risposte anche solo per dire “scusa non conosco nessuno  che ti possa aiutare ma farò girare la tua mail tra i mie contatti”. Altri hanno dato consigli (rivolgersi a questa o quella associazione), alcuni “insospettabili” (in questa categoria metto le persone con le quali non ero in contatto da tempo) hanno risposto tra i primi, chi solo per dire che gli dispiaceva e chi con qualche proposta concreta (un paio) verificatasi poi infruttifera.

A voler tirare le somme devo quindi dire che ci si sta mobilatando per risolvere il problema e spero proprio che entro Dicembre si riesca a venirne a capo. Per il momento ringrazio tutti, chiedo di continuare ancora a cercare o, più semplicemente, di inoltrare il mio messaggio (o il link al mio post) a quante più persone possibili e di non dimenticarsi di questa vicenda. Io ovviamente non lo farò finchè non sarà risolta.

Una gara di solidarietàultima modifica: 2009-09-09T19:06:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Una gara di solidarietà

  1. Ciao Marco,
    in questi caso è importante tenere alta l’attenzione e stimolare il circolo della cosa fin quando non si ottiene il risultato sperato. Però azz, possibile che per un caso limite come questo, non ci sia nessun patronato, associazione etc. che si faccia avanti?
    bah

Lascia un commento