Padania ladrona

Bossi e quei quattro trogloditi della Lega hanno vinto. Il referendum per abrogare la legge porcata di Calderoli si farà quando conviene a loro. Lo Stato pagherà 400 milioni di euro per i capricci di quegli ignoranti razzisti che mi fanno vergognare di essere lombardo. Alla faccia della crisi e dell’emergenza terremoto. E poi si chiedono perchè ai cittadini freghi sempre meno della politica…

lega%20nord.jpg
P.S. Ma chi li fa questi manifesti? Mah…
Padania ladronaultima modifica: 2009-04-16T10:37:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “Padania ladrona

  1. Ciao Marco,
    tremendo il manifesto della Lega, aberrante.
    Dice tutto, una vera epropria intimidazione.
    Ieri sera Bob Dylan, mamma mia , alla faccia dei suoi 68 anni ha tenuto il palco per ben due ore e più.
    E’ bravissimo, con quella voce ormai rauca da vecchio uomo di colore mi è entrato dentro. Certo che chi si aspettava il solito Bob forse è rimasto deluso.
    Ha rivisitato alcune sue vecchie canzoni in chiave moderna (non so se si dice così boh), un riadattamento musicale stupefacente, un mix di stili, non solo country, ma tanto blus e anche jazz tutto insieme.
    Musicalmente è cresciuto da morire, mi è piaciuto tanto, penso che comprerò il suo ultimo CD.
    Lo so che non te ne frega niente, ma oggi sono gasata.
    Premessso mi era piaciuto anche Still dei Crosby Nash & Young.
    Sono i miei cari vecchi preferiti, e Jenis Joplin purtroppo che non c’è più.
    Buona giornata
    4P

  2. @pony: il problema non è di chi ha voluto il referendum. In democrazia è lecito promuoverli. L’errore sta nel lasciar cadere la possibilità di risparmiare soldi di tutti per paura del risultato. Un tempo si cercava di convincere la gente a votare SI o NO. Adesso si cerca di boicottare le consultazioni popolari. Questa non è democrazia ma è partitocrazia.

  3. eh no marco, primo è perfettamente consentito astenersi, poi secondo la tanto tanto citata costituzione si deve fare entro un anno dalla presentazione del quesito referendario, se poi per questioni di politica non s’è fatto l’accorpamento perchè avrebbero perso beh lo possono fare marco, ci sta

  4. No pony. Ribalti la situazione.
    E’ consentito astenersi, ovvio. Nessuno è obbligato a votare ma cercare di non far votare i cittadini è palesemente scorretto. In democrazia i cittadini partecipano alla vita politica del paese. A te, uomo politico, il compito di convincerli cosa votare. Se un politico, che incarna (o dovrebbe) lo spirito democratico usa dei mezzucci per boicottare le decisioni popolari non va bene.

    Tu dici che lo possono fare? Certo che possono. Ma ci costerà 400 milioni di euro. Se tu sei felice di buttarli via io non lo sono.

  5. sono stati buttati nel momento stesso in cui è stato posto il quesito marco, e stamane ho fatto i nomi di chi li ha gettati dalla finstra, dire ora che si possono risparmiare per i terremotati è piur lodevole nelle intenzioni, ma direi smaccatamente sciocco avessero almeno il buon senso di starsene zitti e imparare a “fare i politici” essi marco ancora una volta il kaimano ha dimostrato di essere di gran lunga più sagace na mano alla lega, la scusa che napolitano non farà l’election day e tutti e due i suoi alleati allineati e coperti la lega avrà il premio di annaqquare la riforma sulla giustizia, fini di sentirsi sempre più necessario, tutto qui marco non ci vuole un genio per capirlo

  6. Eh no! Quando si promuove un referendum per abrogare una legge definita una porcata dal suo stesso autore non si fa niente di sbagliato! L’errore c’è quando, avendo la possibilità di risparmiare quei soldi, non lo si per ragioni puramente egoistiche e di interesse.

    Promuovere un referendum non vuol dire sprecare soldi. Si sprecano quando si nega di risparmiarli quando ce ne è la possibilità come adesso.

  7. questo referendum sono soldo buttati e sai perchè lo vogliono? perchè la porcata di calderoli ha funzionto eccome!! non ci fosse stato il terremoto che cosa credi sarebbe successo? ma se manco si sa che quesiti ci sono, ma andiamo marco ammettetelo è capitato il terremoto e ci si marcia sopra tutto qui

  8. La porcata di Calderoli ha funzionato? Ti ricordi la stabilità ottenuta dal governo Prodi grazie a quella legge elettorale? 4 senatori di vantaggio! E ti sembra una legge che ha funzionato con la distrubuzione dei premi di maggioranza su base regionale?
    A me non va di sprecare denaro pubblico terremoto o no.

  9. Questa legge elettorale ha funzionato in questa tornata elettorale perchè c’era un margine enorme tra schieramento vincitore e schieramento perdente.

    Nella scorsa tornata elettorale con un margine sottile tra le coalizioni questa legge ha dimostrato quanto non sia buona creando un sistema di ingovernabilità. Questo è un dato di fatto.

  10. mah si dice che sia caduto il governo perchè “qualcuno” ha voluto mi pareva fosse andata cosi, comunque va beh su questi non siamo d’accordo, intendo sul fatto che sia dannoso cancellare l’unica legge che ha dato stabilità io credo questo, come credo che sottoporre legislazioni di simile portata a referendum e mi riferisco a diciott’ennni che manci sanno di che si parla lo trovo aberrante quando non proprio tanto demoratico

  11. Il margine del centrodestra nelle ultime elezioni era talemente ampio che con qualsiasi legge elettorale ci sarebbe stata governabilità. Quello che è certo è che il governo precedente è caduto proprio a causa dell’ingovernabilità data dall’attuale legge che ha permesso a 4 o 5 persone di farlo cadere.

    Per quanto riguarda quello che dici sui diciottenni… A che età dovrebbe votare una persona? A 35 anni? Democrazia vuol dire governo del popolo quindi non è per niente aberrante che un diciottenne esprima le sue idee. Poi ci sono diciottenni che non sanno neanche di cosa si parla ma se è per quello anche persone coin molti più anni di loro non lo sanno. Allora che si fa? Facciamo un test per capire se uno è abile al voto? Torniamo a far votare solo i patrizi e lasciamo fuori i plebei? Ma andiamo!

  12. Ciao Marco, arrivo tardi perché hai detto già tutto tu, nel post e nei commenti. Non posso far altro che condividere. A Roma, ho visto dei poster con su scritto “Roma Ladrona e Lega Sprecona”. Non so chi li abbia realizzati ma sono azzeccatissimi. Comunque, tutto ciò la dice lunga sulla “qualità” dei nostri politici al Governo e sui loro meschini conti di bottega. Lega in testa!!!

    Ti auguro una buona serata.

  13. Beh Marco, i cittadini hanno votato la Lega non è che ci sono arrivati per volontà divina, perciò la responsabilità è la “nostra” 🙁 Purtroppo gli italiani non hanno alternative, non ne vedono, non gliene vengono offerte, e commettono quelli che anch’io come te reputo grossi errori. Il governo attuale ce l’abbiamo grazie ai voti presi dalla Lega e alla sua manifesta forza e determinazione nei confronti dell’immigrazione che, il cittadino italiano, vede ormai come un dichiarato pericolo (grazie ai media).
    A me sembra tutto orchestrato e manovrato, usare la Lega per illudere ammansendoci che potrebbero pensarci loro e accapparrarsi i voti di chi non crede più nelle istituzioni e pretende l’ultima forte parola dal parlamento…non mi intendo molto di stè cose, vado sempre a sentimento. E’ anche vero che ora la Lega s’è separata dalla coalizione del nano, o no?

    Vabbhe, è anche tardi 🙂 buonanotte Marco (se mi rispondi qui da te, è difficile che legga perchè non torno indietro a ricontrollare…se gradisci, vienimi a trovare così sei sicuro che legga 😉
    baciotti

  14. Io sono di quelli che pensa la legge elettorale attuale faccia schifo. Con il sistema proporzionale servono troppo intrallazzi per aver la maggioranza sul voto. Quindi l’alternativa e` il sistema bipolare, che in Italia al di la` di chiacchere e apparenza non c’e’. Si fanno delle grandi coalizioni dove c’e’ dentro di tutto e il contrario di tutto solo per andare al potere, e poi ci scorna si intrallazza cmq per tenere buoni gli alleati che possono far cadere il governo da un momento all’altro. Ci vuole il coraggio per mandare tutti a quel paese e fare solo due grandi partiti e basta.

  15. Che tutti vogliono “sfruttare” il terremoto è indubbio infatti anche il nostro premier dopo le prime lacrime, le visite ai vecchietti e i discorsi rassicuranti ha detto che ora ha il 70% di consenso degli italiani…
    che schifo che mi fanno sti politici…politici poi

Lascia un commento