Casinò on line

Quando ho rifiutato 500 euro per pubblicizzare un casinò l’ho fatto perché, come ho scritto, non mi piaceva l’idea di fare pubblicità ad un sito del genere. Ogni considerazione di carattere legale non mi aveva neanche sfiorato l’anticamera del cervello (ingenuo!).

In seguito al commento di Ricky che mi faceva notare che pubblicizzarli è illegale e alle parole di un caro amico che invece afferma il contrario, ho riflettuto. Be’ “ho riflettuto” è una parola grossa. Meglio dire che mi è balzata davanti agli occhi una considerazione molto semplice. Se chi vuole farsi pubblicità su un blog non si rivolge agli utenti dello stesso ma vuole solo una pagina internet che rimandi al suo sito per essere più presente nelle ricerche dei motori, perché non si apre un blog? Chi ne ha uno sa benissimo che ci vuole un secondo. Lasci nome, cognome, mail e sei registrato. Un secondo dopo pubblichi la tua pagina e ti dimentichi di avere il blog e il gioco è fatto. Perché spendere 500 euro allora per andare sui blog altrui? Per fare beneficienza? O forse proprio perché è illegale pubblicizzare questi siti ed è meglio che nei guai, eventualmente, ci vadano gli altri?

 

P.S. Ho fatto una ricerca in rete. Pare che fare pubblicità ai casinò sia reato anche se lo fanno tutti e non esiste ancora una precisa legislazione in merito. Comunque non c’è una certezza assoluta né in un senso né nell’altro.

Casinò on lineultima modifica: 2009-02-19T09:06:00+01:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Casinò on line

  1. Ciao Marco
    Innanzi tutto una buona giornata….a Firenze splende il sole!
    Concordo pienamente sulle tue riflessioni di natura diciamo legale.
    Secondo me però il problema sta a monte ,è di tipo etico, in quanto quando ci in impegna in una iniziativa come la tua ( mi piacerebbe dire nostra) tutte le energie devono essere concentrate sulla missione che ci siamo proposti e cioè aiutare le persone che hanno il nostro stesso problema.
    Mi dici cosa ci incastra la pubblicità ad un casinò on line su un blog dedicato al cancro ???
    Piuttosto publicizziamo le associazioni di volontari impegnati nella assistenza domiciliare e cose simili .
    Sorry ma io sono un pò rigida sulla questione in quanto si verrebbe a mancare di rispetto verso il malato !!
    Lorenza

  2. Il motivo per cui non si fanno un blog da soli e` perche` comuqnue va mantenuto, cioe` costruito e aggiornato. Quanti blog finti dovrebbero fare e mantenere e con quali impeghi di risorse? Oltretutto poiche` finti con visite scarsissime. Piu` comodo puntare su blog gia` lanciati. Che ti abbiano detto che non gli interessi far confluire gente dal tuo sito ma e` solo questione di indicizzazione e` una balla. Non offrono queste cose a tutti come ti lasciano chiedere ma solo ai blog con almeno un minimo di visibilita`. E in ogni caso, anche se non fosse il loro primo obiettivo, meglio in un blog con 2 visitite o 1000 visite al giorno? Inutile anche rispondere.

Lascia un commento