Il cannibale

berlusconi%20cannibale.jpg

Sulle pagine di questo blog ho avuto la possibilità di conoscere numerosi elettori di centro-destra. A loro, ma non solo, chiedo se trovano corretto che ogni qualvolta ci sia un’elezione in Italia (recentemente le regionali in Abruzzo e tra poco quelle in Sardegna) il nostro premier “scenda in campo” non solo metaforicamente e vada a fare campagna elettorale.

Sbaglio se chiedo un presidente del consiglio che si occupi dei problemi del paese e che cerchi di attuare quanto promesso ad Aprile? Sbaglio se chiedo che mister B. faccia solo quello per cui è pagato da noi cittadini e lasci ai candidati governatori il ruolo di “sbrigarsela da soli”?

Tempo fa si beava di avere percentuali di consenso “nord-coreane”; non era forse sufficiente? Fino a dove arrivano la sua sconfinata stima di se e il bisogno di vantarsi per ogni successo elettorale ottenuto dal suo schieramento grazie al suo intervento? Se anche lasciasse una regione ai quei bolscevichi del PD, ammesso e non concesso che senza di lui sarebbero in grado di vincere, non sarebbe un dramma o no?

Il cannibaleultima modifica: 2009-02-02T09:33:00+01:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Il cannibale

  1. e a che scopo?e mi riferisco alle ultime righe?Berlusconi non è uno stinco di santo,lo sappiamo tutti,si crede divertente,ma le sue battute non fanno ridere quasi mai,il suo ego è più alto di lui,è tutto vero,ma il pd è affondato grazie a se stesso,chi è causa del suo mal….

    ciao

  2. Che il PD sia affondato grazie a se stesso è un dato di fatto. Nessuno lo mette in dubbio. Non credo lo mettano in dubbio neanche le ultime righe (“ammesso e non concesso che senza di lui sarebbero in grado di vincere” sta proprio a significare che, con o senza Berlusconi, quelli non è che hanno tutte queste possibilità di vittoria).
    Il concetto di fondo è che anche se perdesse un’elezione a favore di chicchessia (il PD in Sardegna o l’IdV in Abruzzo) non sarebbe così drammatico per uno con un consenso nord-coreano. Oltre al fatto che sia scandaloso fare campagna elettorale invece di adempiere ai propri incarichi istituzionali.

  3. Ciao Marco, ti do una notizia.
    Al popolo di centro-destra Berlusca non è che piaccia tanto (a me ancora meno), ma chi sarebbe in grado di sostituirlo? Il successo di Berlusconi non deriva da Berlusconi, buona parte è da addebbitare proprio al PD.

Lascia un commento