Piombo Fuso

piombo%20fuso1.jpgOggi avevo in mente di scrivere di me e di una decisione che ho preso; ne parlerò domani.

Stamattina leggendo i giornali mi sono imbattuto nel nome dell’operazione militare israeliana in Palestina: “Piombo Fuso”. Nome di cui ero già a conoscenza ma oggi mi ha fatto riflettere. Mi piacerebbe sapere da quale “brainstorming” è saltato fuori un nome del genere!

Ricordo ancora la reazione americana all’undici Settembre e la lunga scelta riguardo al nome da dare all’operazione militare in Afghanistan. Inizialmente venne scelto “Infinite Justice” ma l’unica giustizia infinita era quella di Dio non quella degli uomini e quindi venne fuori “Enduring Freedom”. Questo piacque e venne scelto come nome definitivo. Se non ci fossero delle vite in gioco verrebbe da ridere al pensiero di una riunione dei capi di stato impegnati a scegliere come chiamare la loro missione di morte e alla loro probabile soddisfazione alla scelta di un nome appropriato: “grandissimo John! Con l’operazione vattalapesca gli spaccheremo il culo!”.

Ci rendiamo conto della stupidità e dell’insensibilità di queste persone??? Vanno in guerra, uccidono dei civili innocenti, dei bambini e perdono tempo a scegliere un nome idiota per la loro campagna militare.

 

Ho fatto una piccola ricerca in rete e questo è la sequela di idiozie che ho trovato:

1939, invasione tedesca dell’Inghilterra: nome in codice “Sea Lion”. Trattandosi di un attacco via mare si rivelò troppo banale, furono beccati con le mani nel sacco…

1940, invasione tedesca della Russia: operazione “Fritz” (dal nome del figlio di un colonnello tedesco) poi sostituito con “Barbarossa”.

1943, bombardamenti americani a centrali petrolifere in Romania: ”SoapSuds” (bolle di sapone), venne ritenuto troppo stupido (!!!) e sostituito con il più maschio “Tidal Wave” (ondata di marea).

1944, difesa delle Filippine, i giapponesi resistono allo sbarco americano: “Vittoria”, persero…

1951, guerra di Corea: tra le altre si ricordano l’operazione “Killer” e quella “Ripper” (squartatore), nomi giudicati troppo cruenti dai mass media dell’epoca.

1965-1973, Vietnam: si ricordano “Rolling Thunder”, “Masher” (tritacarne), “Niagara”. C’è bisogno di commentarli???

1989, americani a Panama contro il dittatore Noriega: “Blue Spoon” (cucchiaio blu), ritenuto ridicolo da un ufficiale e modificato in “Just Action” prima e “Just Cause” poi.

1990, schieramento delle truppe americane nel golfo Persico: (qui si toccano punte di idiozia mai toccate prima): il generale Schwarzkopf propose, dopo lunga consultazione di un elenco di tre pagine di nomi, “Peninsula Shield”, (scudo della penisola) ma il Pentagono rifiutò, chissà poi perché… Ripiegò quindi su “Crescent Shield” (scudo a mezzaluna) ma ottenne un altro rifiuto. Ebbe successo con il terzo tentativo: “Desert Shield” (scudo nel deserto).

piombo%20fuso2.jpg

 

Piombo Fusoultima modifica: 2009-01-06T14:32:00+01:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Piombo Fuso

  1. Be’ che ci siano punti di vista differenti è chiaro e pacifico. E aggiungo che, ovviamente, non è un problema.

    Secondo me tutte le guerre sono stupide e gli scopi che vi stanno dietro non sono quasi mai quelli dichiarati. Quello che è evidente, credo, è la stupidità di chi ci sta dietro.

Lascia un commento