Le cose che mi mancano

facchetti_coppa_campioni.jpg

Come preannunciato nel mio ultimo post nel quale mi definivo felice vorrei approfondire un argomento appena accennato: le cose che mi mancano (oltre alla Champions League, come si vede dall’immagine l’ultima è un po’ datata…). Non sono poche dopo un anno passato quasi interamente entro quattro mura, a turno quelle della mia camera o quelle della mia stanza in ospedale.

Principalmente mi manca l’indipendenza che mi stavo conquistando. Vivevo da solo con una cara amica ma sono dovuto tornare a casa dai genitori per essere assistito. E’ dura dipendere dagli altri per ogni cosa anche se gli “altri” sono la mia splendida famiglia; è dura non poter rimanere in casa da solo senza che nessuno si preoccupi per me.

Mi manca la libertà soprattutto: sono dodici mesi che devo rendere conto a qualcuno di ogni mio minimo spostamento; anzi sono dodici mesi che non me ne vado in giro se non accompagnato da qualcuno. Giorgio Gaber diceva che “la libertà è partecipazione”; sarà anche vero ma, lo è sicuramente, ma non poter fare quello che si vuole quando si vuole per impedimenti fisici e problemi di salute è una grossa mancanza di libertà.

Mi manca uscire con gli amici. L’allegria, la spensieratezza nel prendersi in giro. E il cinema, ne sono appassionato e non poterci andare non mi piace.

Mi manca andare allo stadio, specialmente di sera quando le luci creano un’atmosfera magica e tutti insieme spingiamo la nostra squadra alla vittoria, uniti verso un unico scopo.

Mi mancano i colleghi, che prima di questo sono amici. Ci sentiamo, ogni tanto ci vediamo ma non è come lavorare insieme e vedersi cinque giorni alla settimana, scherzare insieme, pranzare insieme e condividere le gioie e i dolori (soprattutto quelli!) del lavoro.

Nonostante questo guardo al futuro con ottimismo. Se penso a come stavo 5 mesi fa, chiuso nel gesso e a come immaginavo il mio futuro in quei giorni (tutto nero) realizzo che ho conquistato tanto in poco tempo. So che migliorerà sempre e, anche se niente sarà più come prima, lotterò con tutte le mie forze e mi impegnerò perché tutto sia anche più bello di prima. Sono circondato da persone fantastiche e non mi manca niente; per questo, nonostante tutto, sono una persona felice e mi ritengo una persona fortunata.

Le cose che mi mancanoultima modifica: 2008-09-22T09:20:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Le cose che mi mancano

  1. Per quanto riguarda il cinema… io lo adoro!
    E non vedo l’ora di vederti e di andare al cinema con te!
    Fammi solo una proposta per un film decente!!!

    Per quallo che riguarda la Champions…. bhe io te lo ho detto tante volte…
    CAMBIA SQUADRA!!!

    🙂 D.

  2. Le cose che mancano….bisognerebbe tenerlo a mente un po` ogni ogni giorno, per ritrovare quel senso di scoperta che nel quotidiano diamo per scontato e a cui finiamo per non dare il peso che merita.
    Come in molti hanno detto, l`uomo piu` felice del mondo e` quello che riesce a vivere ogni come se fosse l`ultimo. Tutti lo sanno ma ben pochi ci riescono.

Lascia un commento