Senza parole

 

 

siamotutti-abdull.jpg
 

“Non ci rompete più i coglioni con gli immigrati, vecchie facce di merda! Roma, sono cazzi tuoi, ti facciamo un culo così! E d’ora in poi i nostri schei col cazzo che li vedete!” – Mario Borghezio, 15 settembre 2008

 

Per la cronaca Abdul è stato ucciso nella notte tra il 13 e 14 Settembre quindi queste dichiarazioni sono posteriori alla sua morte…

Mi scuso per il languaggio ma è quello che usa uno dei nostri uomini politici…

Senza paroleultima modifica: 2008-09-18T12:42:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Senza parole

  1. Il titolo del post mi sembra azzeccatissimo, peccato che non restino mai senza parole certi idioti come Borghezio! La cosa che più mi preoccupa è che probabilmente molte gente è d’accordo sia con il contenuto sia con la forma di questa frase…
    Non so, oggi sono un pò pessimista!

  2. Borghezio si può commentare solo cosi’:
    “l’ignorante parla a vanvera
    l’intelligente parla al momento opportuno
    il saggio parla se interpellato
    il fesso parla sempre… ”

    PER ABDUL.. perchè il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione.

  3. e tutti ad affrettarsi a dichiarare che “nooo! non è un omicidio a sfondo razzista!!”…. ma per favore!!! Sono mesi (anni?) che giorno dopo giorno stanno inculcando nella testa dell’italiano medio l’odio e la paura del diverso… che brutti tempi!

  4. “uno dei nostri uomini politici”, hai detto bene. Gli italiani hanno molto da imparare da Borghezio: se solo prendessero coscienza che Borghezio sono proprio loro, sarebbe piu` facile rimettersi sulla buona strada. Invece, come tutti pensano, Borghezio e tutti gli uomini politici sono alieni venuti dallo spazio siderale, che tutto fanno tranne che rappresentarli. Quanto si sbagliano…

Lascia un commento