A proposito del post di ieri…

Mi avete scombussolato i piani! 32 visite 7 commenti, un paio di mail! Io pensavo di scrivere qualcosa di divertente per oggi (arriverà domani, non preoccupatevi) ma i vostri commenti meritano una risposta immediata.

Vi ringrazio per la solidarietà, per l’amicizia e l’affetto. Lo sapevo, l’ho capito bene in questi mesi, che ero circondato da persone profonde e che mi vogliono molto bene. Di questo non posso che essere felice! Mi ha fatto piacere anche sentire amici che non sentivo da tempo e che mi hanno confermato il loro affetto.

Rispondo in ordine sparso. Innanzitutto non mi sembra affatto di essere “un esempio per tutti” e “speciale” o di avere mostrato grande “forza e dignità” o di essere una persona “da ammirare”. E non è falsa modestia. E’ vero però che complimenti di questo tipo li ricevo da molto e quasi incomincio a crederci! Credo solo di aver fatto quello che avrebbe fatto chiunque: ho lottato e mi sono aggrappato alla vita con tutte le mie forze. In questa lotta ho conosciuto molte persone che, come me, lottavano e vincevano; altre, purtroppo, hanno perso. Ma tutte eravamo (siamo) contraddistinte da un comune denominatore: la voglia di vivere. Credo che tutti abbiano voglia di vivere ma sono quei momenti che ti fanno capire quale sia il tuo reale attaccamento alla vita. Certe cose, come la salute, spesso si danno per scontate ma non lo sono; io l’ho imparato bene.

Aggiungo un’ultima cosa. Sono diverse le persone che non mi sono state vicino. Non l’hanno fatto per mancanza di affetto o per menefreghismo, semplicemente non ce la facevano; si sentivano in imbarazzo o soffrivano a vedermi malato. Vorrei dire a tutti voi che vi capisco e non ce l’ho con voi, non potrei mai; ovviamente avervi vicino sarebbe stato più bello ma la vostra “assenza” è pienamente giustificata e capita. Non sentitevi in colpa, io non ve ne do nessuna.

A proposito del post di ieri…ultima modifica: 2008-09-02T10:11:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “A proposito del post di ieri…

  1. Sei un esempio e sei speciale, questo è vero, ma non è solo per la forza, il coraggio con cui stai affrontando il cancro, ma è per qualcosa di più. Hai permesso a tutti noi di starti vicino, ci hai insegnato a stare vicino e te e alla tua sofferenza fisica e psicologia! Credo che grazie alle tua apertura verso gli altri hai lascito che ognuno di noi ti desse qualcosa di sé, come potevamo, con i nostri ritmi e i nostri limiti. Ci vuole tanta forza e credo anche serenità interiore, per saper accettare veramente gli altri per quello che sono anche nelle loro debolezze e nelle loro paure, che probabilmente emergono più chiaramente davanti a una situazione difficile.
    Non è scontato avere la capacità di condividere il dolore, di far sentire gli altri partecipi, di spiegare e raccontare se stessi in un momento così doloroso. Questo è quello che mi ha più colpito di te, un aspetto che non conoscevo e che ammiro molto.
    Ti mando un bacio enorme in attesa del tuo prossimo post!

I commenti sono chiusi.