Io e il mio blog

Sto scrivendo il mio primo post sul mio blog. Come? Cosa? Post?? Blog??? Questa sarebbe stata la reazione di tutti noi a sentire una frase del genere neanche tanto tempo fa, diciamo 10 anni… Il mondo cambia sempre più in fretta e questa ne è una piccola dimostrazione.

Perché aprire un blog? Ci sono svariate ragioni: il tempo libero che mi è “stato recapitato” dalla sorte, la voglia di condividere con qualcuno le mie idee e i miei sentimenti principalmente.

Spesso mi capita di trovare qualcosa di interessante in rete e di volerla condividere con gli amici ma non li posso inondare di posta. Trovo che sia una certa forma di violenza e chi mi conosce sa quanto la odi. Meglio un blog quindi. Se qualcuno vuole sapere come la penso viene a leggermi.

Non so ancora come lo imposterò (anche se qualche idea c’è), cercherò comunque di non scrivere dei post troppo lunghi, possibilmente di aggiornarlo un paio di volte a settimana almeno e di condirlo di una buona dose di ironia. Mi piacerebbe anche parlare di quanto mi è successo negli ultimi 12 mesi, di quanto siano stati difficili e di quanto questo mi abbia cambiato… in meglio spero… ma questo non sta a me dirlo…

Ho l’intenzione di scrivere i primi post con il titolo “Io e…” per raccontarmi e parlare di me. Poi cambierò scrivendo quello che mi passa per la testa.

Il titolo? Be’ è quello di una canzone che mi piace e che riporta una frase che credo rappresenti bene questo momento della mia vita; e poi Settembre è anche il mese in cui inizierò a scrivere. Questo primo post arriva alla fine di Agosto solo come presentazione.

 

Per ora è tutto, ci rivediamo il primo di Settembre!

 

Stay tuned

 

P.S. Il nickname che userò per scrivere i post è “september23”. September credo sia chiaro, 23 perché è il giorno astronomico in cui comincia l’autunno e in questo periodo mi sento molto autunnale…

Io e il mio blogultima modifica: 2008-08-25T10:03:00+02:00da september23
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Io e il mio blog

  1. molto molto carino:D l’idea mi sembra opportuna e al passo con i tempi:D
    solo quando ti trovi (visto che sei alla ricerca di te) mi dici come hai fatto perchè io mi sono persa all’incirca….27 anni fa e di me ancora nessuna notizia:D
    ti voglio bene (questo si puo scrivere su un blog???)
    😀

  2. Ue Cuggi!
    Anche te ti sei buttato nel mondo dei blog… cazzo inizio a sentirmi indietro con i tempi!
    Sono curioso di sentire le tue riflessioni… conoscendoti saranno veramente molto interessanti!
    Ma tanto per curiosita’… quale sara’ il mio soprannome?
    Bhe… allora a Settembre per il tuo primo blog ufficiale!

    Bye,
    Carlito

  3. Grazie della fiducia Ire!

    E grazie anche a Isa per le belle parole! Non temere, se mi trovo ti spiego come si fa credo che per farlo serva un’esperienza “forte”, non necessariamente negativa come la mia comunque.

    Baci a tutte e due (^_^)

    P.S. Grazie anche a Carlito per la fiducia!

  4. salve!quest’idea mi piace assai..:o) aprire un blog e raccontare, raccontarsi, voler condividere se stessi e quello che più ci colpisce vuole dire “eccomi, ci sono!!” ed è una cosa veramente grande e forte!
    bello il titolo, bella l’impaginazione, la scelta dello sfondo….insomma detta molto in modo gggggiovane..”mi piace una cifra!!” continua così!!;o)

  5. Quando hai detto che avresti scritto un blog sapevo che non sarebbe stato “facile” leggerti… e infatti fra le parole scritte ho sentito concreta e reale la fragilità delle cose della vita … proprio quella che mi fa tanto paura… ma anche la forza e la grandezza con la quale qualche persona….speciale… sa reagire… e allora penso a te, a questa tua così difficile esperienza e a quello che hai saputo farne… e penso che ho tanto da imparare…

  6. …e intanto il sole tra la nebbia filtra già…il giorno come sempre sarà.
    Inutile dire che in questo,momento tu sei il sole e la nebbia quel male bastardo che non ti dà pace..quindi campione continua cosi’..che anche il secondo tempo sarà tuo.
    Grande idea il blog cosi’ forse anche quelle immaginarie finte piccole grandi incolmabili distanze si accorceranno per tutti noi. Ti abbraccio.

    tuo cugino sergio

Lascia un commento