Berlusconi e le promesse da mantenere

Come ho scritto la scorsa settimana le parole del premier riguardo alla cura del cancro mi hanno suscitato diverse riflessioni. Una parte di esse riguardano quello che effettivamente può e deve essere fatto per dare un seguito concreto a queste affermazioni, posto che ci sia la volontà di farlo, cosa che non credo minimamente per altro. Ci sono due cose … Continua a leggere

Berlusconi e le promesse mancate

Dopo l’ultima manifestazione pre-elettorale del cavaliere e la sua promessa di curare il cancro è passato qualche giorno che mi ha suggerito diverse riflessioni. Passato il disgusto iniziale i miei pensieri sono andati in due direzioni. La prima riguarda il modo in cui poter mantenere un impegno del genere. Non che creda che lo farà, o che sia interessato a … Continua a leggere

La storia non insegna niente

“Il capo del Governo si macchiò ripetutamente durante la sua carriera di delitti che, al cospetto di un popolo onesto, gli avrebbe meritato la condanna, la vergogna e la privazione di ogni autorità di governo. Perchè il popolo tollerò e addirittura applaudì questi crimini? Una parte per insensibilità morale, una parte per astuzia, una parte per interesse e tornaconto personale. … Continua a leggere

Berlusconi: sconfiggerò il cancro

Sabato scorso si è svolta a Roma una manifestazione del centro destra. Non voglio entrare nel merito del perchè sia stata fatta, se vi abbiano partecipato due milioni di persone o solo cinquanta. Di questo hanno già parlato in tanti. Vorrei soffermarmi su una dichiarazione urlata dal palco dal nostro stimato presidente del consiglio che, tra le tante cose dette, … Continua a leggere

Ah! Quei bolscevichi del New York Times!

L’Italia condanna un avvocato per aver preso una tangente per proteggere il Premier Roma – Martedì il tribunale di Milano ha presentato una sentenza che manderebbe le istituzioni politiche di molti paesi in tilt. Ha accusato l’avvocato inglese David Mills di aver accettato 600.000 dollari per mentire al fine di proteggere il Presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi. In Italia, … Continua a leggere

Se c’è un corrotto, c’è anche un corruttore

Oggi pomeriggio l’avvocato inglese David Mills è stato condannato in primo grado per essersi fatto corrompere ed aver testimoniato il falso nei processi cosiddetti “Guardia di Finanza” e “All Iberian”. Le prove erano talmente evidenti (una lettera dello stesso Mills al suo commercialista) e la condanna data per certa che il corruttore Silvio Berlusconi si è da tempo parato il … Continua a leggere

2008: Pensieri e Parole

Penso che a quest’ora potevo essere morto o mutilato ma che quella malattia bastarda contro di me non vincerà mai Penso che Veltroni parli bene, serenamente e pacatamente ma anche che abbia regalato l’Italia a Berlusconi Pensa che il ministro Brunetta starebbe bene in qualche giardino con un cappello rosso insieme ai suoi simili Penso che Oskar Pistorius, nonostante non … Continua a leggere

Io e la politica

Circa un paio di settimane fa ho scritto che non mi sarei occupato di politica: argomento troppo spinoso e facilmente preda del qualunquismo; meglio occuparsi di cose di cui sono più competente (l’energia ad esempio) o che mi stanno veramente a cuore (la pace, il razzismo). Parlare di politica dicendo che Berlusconi è un farabutto (per usare un eufemismo) è … Continua a leggere

Anche i ricchi piangono

Premesso che: Il presidente del consiglio Berlusconi che tassa un’azienda rivale dell’imprenditore Berlusconi è una cosa che succede solo da noi e che testimonia, qualora ce ne fosse bisogno, quanto il conflitto di interessi sia un problema enorme, non risolto e che non verrà risolto. 1) La sinistra che sbraita contro tale conflitto niente ha fatto negli anni di governo … Continua a leggere