Il perchè di un lungo silenzio

Per diversi mesi non ho scritto niente (in realtà non è proprio così, ma questa è un’altra storia che racconterò presto). All’inizio semplicemente perchè non avevo niente da dire, poi perchè non potevo scrivere qualcosa senza parlare di Marius e di come si stava avvicinando alla fine dei suoi giorni. Non volevo però che lui leggesse niente che lo riguardasse … Continua a leggere

Lettera all’amico che non c’è più

L’ultima volta che ci siamo visti, con un filo di voce mi hai chiesto scusa perché non eri in grado di parlarmi. Quante volte l’avrai fatto? Quante volte ti sarai scusato per cose delle quali non ti dovevi scusare? Tu eri fatto così. Disponibile, dolce, sensibile, gentile, premuroso. Io ero il maggiore, e non di poco. 33 anni contro 22. … Continua a leggere

In loving memory

Tanto tempo fa vi ho raccontato una storia. Era una bella storia, di malattia e di guarigione, di solidarietà e di amicizia. Purtroppo quella storia non è finita nel punto in cui ho smesso di raccontarla ma si è complicata ed è finita nel peggiore dei modi. Questa sera Marius è morto. Potrei usare un eufemismo e dire “se ne … Continua a leggere

Il post che non avrei voluto scrivere

Questo post riguarda il mio amico Marius, la sua storia è nota a chi mi segue ma la riassumo in breve. Nel 2007 Marius arriva in Italia a 19 anni in cerca di cure per il suo osteosarcoma al femore destro. In mezzo a diversi cicli di chemioterapia viene operato con successo per la rimozione del tumore. Dopo qualche mese, … Continua a leggere

Una settimana di silenzio

Come si sarà notato, questa settimana non ho pubblicato alcun post. Non l’ho fatto perchè c’è solo una cosa di cui avrei voluto parlare ma non sono stato in grado di trovare le parole giusto per farlo. La fine della scorsa settimana ho ricevuto una brutta notizia riguardo alla salute di Marius ma scriverne si è dimostrato più difficile di … Continua a leggere

Una gara di solidarietà

A tre giorni dalla mia richiesta di aiuto per il mio amico Marius e la sua famiglia voglio fare un primo bilancio. Per adesso non è saltato fuori niente, di certo in tre giorni non pensavo che si potesse effettivamente concretizzare qualche cosa. Posso però  racconatare delle reazioni che ho osservato intorno a me. Ho contattato direttamente molte persone, tutti … Continua a leggere

Un aiuto per Marius

Venerdì sono stato in ospedale a trovare il mio amico e compagno di “avventure” Marius. Di lui ho già parlato in questi due post: Storia di Marius Un pugno nello stomaco   Riassumendo: Marius è un ragazzo romeno di 20 anni che, come me, è stato operato per un ostesarcoma nell’Aprile del 2008. Abbiamo condiviso la stanza in ospedale e … Continua a leggere

Si, viaggiare (evitando le buche più dure)

Per un anno e mezzo praticamente non mi sono mosso da casa se non per andare in ospedale o fare poco altro. Negli ultimi quattro week-end si sono accavallati impegni previsti da tempo ed ho avuto la possibilità di andare a Roma (per l’incontro con Livestrong), a Berlino (per un addio al celibato di cui avevo già parlato qui), a … Continua a leggere

Vittoria record

Torno a scrivere dei Galacticos, la squadra di amici che alleno perchè questa sera abbiamo ottenuto una vittoria record. Un bel 10-0 tondo tondo. Hanno segnato quasi tutti i giocatori, sono riuscito a far giocare un ampio spezzone di partita ad ognuno, insomma: tutti contenti alla fine della settimanale serata di relax tra amici. Ci sono poche cose che uniscono … Continua a leggere

L’angelo custode

Tutti ne abbiamo uno, invisibile ma sempre al nostro fianco. Io ho la fortuna di averne tanti intorno a me. Sono angeli particolari, si possono vedere e toccare. Queste righe sono dedicate ad uno di loro. Uno silenzioso ma sempre presente. Uno che legge queste parole senza farsi notare. Uno che dà ma non pretende niente in cambio. Un angelo … Continua a leggere