Una faccia, una razza. O no?

Sabato scorso in un bar di Milano. Un barista ha appena mandato via due persone poco gradite mettendo un cartello “Riservato” ai tavoli. Arrivano e si siedono tre persone. Tre facce “poco raccomandabili”. Tre persone straniere, probabilmente rumeni, sicuramente dell’Est. Un caffè e poi i mie amici si alzano ed escono. Mi alzo anche io, raccolgo le stampelle e mi … Continua a leggere

Prima i Lombardi

Mi sembra giusto. Elezioni regionali in Lombardia, prima di tutto facciamo promesse ai lombardi. Loro vengono prima di tutti. Problema: come si stabilisce chi è lombardo e chi no? Gennaro Esposito di anni 22 nato a Milano da Vito Esposito e Carmela Russo immigrati napoletani e Mohamed Hassan di anni 23 nato a Milano da genitori egiziani e in possesso … Continua a leggere

Il razzismo dei Lumbard

Due settimane fa è stata votata al senato l’ennesima legge razziale: i medici potranno denunciare i pazienti clandestini. Questo viola una varietà incredibile di norme, leggi e regole internazionali sui diritti civili. E’ contrario al giuramento di Ippocrate e alla nostra costituzione ma soprattutto è in contrasto con l’umanità e la bontà che un popolo, a suo tempo emigrante, dovrebbe … Continua a leggere

L’odio verso i Rom: perchè?

  Circa 70 anni fa venivano introdotte le vergognose leggi razziali contro gli italiani di origine ebraica. In quel caso si trattava di discriminazione allo stato puro: si emarginavo le persone per “colpa” del loro sangue, ignorando chi fossero e cosa facessero, delinquenti o padri di famiglia. Credo che sia incontestabile che oggi gli Italiani (intendo la maggioranza di noi) … Continua a leggere

La strategia della tensione

Riprendo questo articolo di Pino Corrias dal blog “Voglio Scendere” perchè rappresenta appieno il mio pensiero sullo stato attuale del nostro paese, in particolare per quanto riguarda il presidio del territorio da parte dei militari. I militari servirebbero (e fortunatamente da poco ce li hanno mandati) a Gomorra non per le vie di Milano. Questa si chiama strategia della paura, … Continua a leggere

We shall overcome

      Non posso che pensare ad un Martin Luther King che ci guarda, sorride felice e non pensa più “ce la faremo” ma “ce l’abbiamo fatta”. L’elezione del primo afroamericano alla casa bianca ha una grande portata simbolica che va al di là della politica e di quello che il neopresidente Barack Obama farà. Quarant’anni dopo l’assassinio del … Continua a leggere

Il ritorno delle leggi razziali in Italia

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Costituzione Italiana (art.3). Questa estate la nostra Costituzione è stata palesemente violata con l’approvazione della prima legge razziale dopo la caduta del fascismo: essere immigrati clandestini costituirà un aggravante nel … Continua a leggere

Senza parole

      “Non ci rompete più i coglioni con gli immigrati, vecchie facce di merda! Roma, sono cazzi tuoi, ti facciamo un culo così! E d’ora in poi i nostri schei col cazzo che li vedete!” – Mario Borghezio, 15 settembre 2008   Per la cronaca Abdul è stato ucciso nella notte tra il 13 e 14 Settembre quindi … Continua a leggere