Non lo dico solo io

Un mese fa ho scritto queste righe. Ieri sul blog di Vittorio Zucconi su Repubblica è apparso questo post che, meglio di come avevo fatto io, ribadisce lo stesso concetto. Eccolo:   Quando in Italia muore una persona conosciuta, se cade stroncata da un attacco cardiaco, da un’emorragia cerebrale, sotto un autobus o colpita da un vaso da fiori in … Continua a leggere

La percezione del malato

Un paio di settimane fa mi ha scritto una ragazza (che ringrazio pubblicamente per le belle parole che mi ha regalato) facendomi i complimenti, lodando la mia forza e dicendo che, con la mia testimonianza, dimostro che un malato non è solo un malato ma continua ad essere una persona come tutte le altre. Il suo messaggio non si limita … Continua a leggere