Chiuso per ferie

Negli ultimi giorni mi sono mancate le parole e gli argomenti di cui parlare. Ho delle idee per delle novità per questo blog ma le sto ancora mettendo a fuoco. Credo quindi che mi prenderò una pausa per ritrovare stimoli e spunti. Auguro delle buone vacanze (lo so, è decisamente presto) a chiunque dovesse passare a leggere queste poche righe. … Continua a leggere

Abilità diverse, stessa voglia di vita

Da un po’ di tempo in radio alla mattina mi capita di ascoltare questo spot, genere “pubblicità-progresso”: “Nel mondo di una persona con disabilità c’è molto più di quello che vedi. Scoprirlo è una grande opportunità anche per te. Abilità diverse, stessa voglia di vita”. Ecco, io vorrei poter incontrare il genio che l’ha ideato. Ancora una volta cercano di … Continua a leggere

Più forte del tempo, forte come la vita

Pochi giorni fa raccontavo della brutta sorpresa che mi ha fatto uno dei miei dottori cambiando ospedale. Non posso quindi non raccontare quello che parallelamente sta accadendo con tutti gli angeli travestiti da infermieri che mi hanno accudito durante i miei ricoveri. Ho già scritto diverse volte di quanto fossero speciali queste persone e di quanto fossi stato fortunato a … Continua a leggere

Cose nuove

Ieri ho saputo che uno dei miei dottori ha cambiato lavoro. O meglio: ha cambiato ospedale. Non è stata una bella notizia. Era rassicurante passare per un saluto e trovarlo lì, lui che ha fatto tanto per me in uno dei periodi più bui della mia vita. Lo vedevo poco ma posso dire che mi mancherà. Sono rimasto molto legato … Continua a leggere

Tempo di progetti

Sono vivo, sono intero e questo mi potrebbe bastare. Però nella vita bisogna avere uno scopo, un obiettivo. Giocoforza lo si deve avere anche sul lavoro al quale si dedica molto tempo. Quale obiettivo posso avere io? Non quello di fare carriera, mi è impedito e, in fondo, non mi è mai interessato. Fermarmi al “sono vivo” vuol dire accontentarsi … Continua a leggere

La montagna

Quando mi sono ammalato ero solito rappresentare ed immaginare il mio cammino pensando ad una montagna da scalare. Più il tempo passava e più salivo lungo i sentieri sempre più ripidi di questo monte immaginario. All’inizio pensavo che la vetta che avrebbe rappresentato l’inizio della discesa sarebbe stata l’intervento. I due mesi di gesso successivi mi avrebbero ben presto fatto … Continua a leggere

Cambio gomme

Mi sono fermato nell’attesa degli esami di controllo, ieri li ho fatti, sono andati bene e quindi posso ripartire dopo questa sorta di pit stop. Come ho già scritto, questi erano esami speciali. Sono ormai passati due anni dall’ultimo ciclo di chemioterapia e la data di ieri rappresentava una sorte di spartiacque. Per me non cambia niente, so già che … Continua a leggere