Basta un poco di zucchero e la pillola va giù

Bastava un bicchiere di acqua con un po’ di zucchero per salvargli la vita. Non un intervento a cuore aperto. Solo acqua e zucchero. Hanno deciso di lasciarlo morire. Medici e infermieri hanno preferito non ascoltare le sue lamentale, buttare in un cassonetto la loro coscienza ed ignorare un ragazzo che si poteva salvare con un vecchio rimedio della nonna. … Continua a leggere

L’attesa

In questi giorni sto scrivendo poco. E’ un periodo (l’ennesimo) di attesa. L’attesa per gli esami di controllo del prossimo 3 Maggio. Ormai è diventata un’abitudine fermarsi, trattenere il fiato e rimandare a dopo quelle piccole decisioni da prendere, quelle piccole cose da fare. In questi giorni la mente non può andare lì e pensare “e se…?”. Non è ansia, … Continua a leggere

Tranquilli, stanno vincendo per noi

  “Tesoro, sono a casa!” “Ciao” “Mi dai una mano a mettere via la spesa?” “Puoi fare da solo? Sto guardando una cosa su internet. Stavo dando un’occhiata al sito del ministero della salute” “Ah, si? Come mai?” “Hai visto mai che hanno già iniziato la battaglia per vincere il cancro entro il 2013 e ce lo fanno sapere tramite … Continua a leggere

Due anni fa

Esattamente due anni fa venivo operato. Non voglio tornare per l’ennesima volta su tutto quello che è cambiato da quel giorno. Voglio solo riportare i versi di una canzone che avevo in testa in quei giorni. I’m alive again The darkness far behind me I’m invincible Despair will never find me I feel strong I’ve got a new sense of … Continua a leggere

Una faccia, una razza. O no?

Sabato scorso in un bar di Milano. Un barista ha appena mandato via due persone poco gradite mettendo un cartello “Riservato” ai tavoli. Arrivano e si siedono tre persone. Tre facce “poco raccomandabili”. Tre persone straniere, probabilmente rumeni, sicuramente dell’Est. Un caffè e poi i mie amici si alzano ed escono. Mi alzo anche io, raccolgo le stampelle e mi … Continua a leggere

Berlusconi e le promesse da mantenere

Come ho scritto la scorsa settimana le parole del premier riguardo alla cura del cancro mi hanno suscitato diverse riflessioni. Una parte di esse riguardano quello che effettivamente può e deve essere fatto per dare un seguito concreto a queste affermazioni, posto che ci sia la volontà di farlo, cosa che non credo minimamente per altro. Ci sono due cose … Continua a leggere